.

 DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

macco
mace, macis
macellaro, macellaio
macello
macerare
maceria
machiavellesco, macchiavellico

Macello





Onecoin

Il modo
più moderno
di perdere
i vostri soldi.

Attenzione

Non investite in Onecoin
È un modo quasi certo di rimetterci soldi.
Non è una crittovaluta, è un schema piramidale stile catena di Sant'Antonio.
Potete trovare ulteriori informazioni su onecoin

Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Atlante Storico
Il pi¨ ricco sito storico italiano

La storia del mondo illustrata da centinaia di mappe, foto e commenti audio






















2 che il Curtius trae da MAK- col senso di ferire, trafigge, tagliare, che pare riscontrarsi nel cr. mÓ-mah-yŔ uccido, taglio, makh-as 'edic.) combattente^ macŔllo 1. \ant. fr. macheiire === napol. Laccarla]: -== lai. MACELLUM === gr. M└RLLON, M└KELON, na rad. got. mŔk-i, ani. sass. .Ók-i, ant. scandin. mak-ir f=== a. slav. 9 Macellaziˇne; macŔllum si vendevano giÓ cott: 3 del tutto preparati i commestibili d: )gni volatili, legumi ecc. E per vero anticamente i privai: lon usavano tenere il cuoco, e quandc 3er apprestare un convito era necessaria 'opera di un uomo pratico, si prendeva ;emporaneamente un cuoco sul mercato, .1 ź macŔllum ╗ per altro differiva dal : forum ╗, che era una piazza scoperta circondata da portici, ove ogni giorno si teieva mercato dei frutti del suolo e di un ^ran numero di prodotti industriali. In ?,oma vi erano due macelli, m Ŕ e-i] coltello; mod. ted. metz-ein lo al battere, sconfitta?] (Cfr. Macco 1. e Ammaý aare). Altri per˛ deriva macŔllum da MA CT└RE uccidere, e non Ŕ poi da escluders che il senso vocabolo riposi in tutt' che prevalse presse L Latini, di Mercato delle vettovaglie. [Nel al fcro ordine d'idee che non in quello espo sto di sopra. Quindi Ŕ una originario di MACBLLUM si; quello di mercato voce mace lare, mefz-ger [medioev. metzjserj, m tzier macellaio, metz-ge banco da me spade mÓk-ella zappa (con cui si ferisce la terra lai, |di[mic-Óre combattere, e forse mr c-ro la punta delle armi [cfr. VÚbr. riferit da Pelletier mahach o makkah sorta, carne, cacciagione, sulh g[uale bisogna ancora studiare. Luogo dove si ammazzano gli animai per venderne le carni fresche (lai. laniŔna) Fonde poi il senso, celiato; Ut. m u s z -t i battere; grec. mach" battaglia, pugna, mÓch-imos pugnaci bellicoso, mÓchaira (slav. macs) chiuso cinto di mure simile alla corrispondente voce greca, chi vale setto e macello (cfr. Maceria), e chi la ragione del uno sull'Esquiino e l'altro sul Celio, circondato da due iani di colonne e coperto nel centro da ina cupola. Deriv. MacellÓbile; MacellÓio-ro-a; Macellare; Tacellatˇre-trice: Macelleria, stroncare scarsellino sesqui patibolo irsuto pusillo sedare giavellotto magagna dendragata disanimare arroccare frittata reputare rimessiticcio parotide buggerare risultare bilancino fiocine spinoso eristico iterare capitello coito scimmia mulattiere imbrigare gazzino dindonare esuberante sbravata scampo nerina soro turbine positivo sbiescio negare cinquanta tellurico consecutivo eleuterie cantera pacchiano pasciona bravo opi sguscio brusco sterminato Pagina generata il 27/06/17