DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

draconzio
draga
dragante, adragante
drago
dragomanno
dragona
dragonata

Drago




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Atlante Storico
Il più ricco sito storico italiano

La storia del mondo illustrata da centinaia di mappe, foto e commenti audio






















9 ii luoghi incantati e simili. Nel linguaggio biblico rappresenta simbolicamente drÓ^O rum. drac (diavolo)'^ prov. dra gos, dragons; /r. dragoner; cat. drag, sp. dragon; pori. dragÓo: dal lai. DRAGO [acc. DRACĎNEM] === gr. DR└KĎN, che fortuito l'incontro con la detta radice, potrebbe pensarsi alla rad. DRAGH, che Ŕ nel dettero il nome ii Drago ad un genere di rettili piccoli sd innocui, della specie de5 sauri,"che vigono in alcune qualitÓ astringenti, ed opportuna alle emorragie, e che oggi serve alle arti, specialmente D╠RGH-A (zend. DAREGH-A, gr. dolich-˛s) lungo. Il Canini propone la rad. zenda rHRAC strisciare, ond* anche a suo credere ^alban. drangua serpente. Presso i Greci nella composizione di certe vernici: ?d Ŕ chiamato cosi, perchÚ si ottiene disseccando specialmente sotto la forma di un serpente con zampe ed ali╗ Fig. Ś I Naturalisti Guardia vigilante B forte, perchÚ tra le altre favole, si diceva che fossero posti a parti dell'Affrica e dell^Asia. Ś ź Sangue di Drago ╗ dicesi una 3orta di resina, alla quale si attribuivano i pi¨ traggono dalla rad. DARC vedere, che Ŕ nel sscr. DRy, DAR^A [cfr. gr. DR└KOS] vista, occhio, DA-DAR^A vidi [cfr. guardia di tesori, sscr. DR└&H-AY└MI allungare, verbo denominativo di il Diavolo. gr. D╚RK-OMAI vedo., DR└KË vedr˛], Q╠ modo stesso che il gr. ĎPHIS e dopo di loro presso i Romani ebbe questo nome ogni specie ii serpenti grossi ed innocui, tenuti anche come animali domestici, specialmente come trastullo; e signific˛ pure un Animale favoloso (giÓ in Omero), che dicevano avere la vista acuta e l'agilitÓ dell'aquila e la forza del leene, rappresentato serpe dalla rad. OP (=== OK) vedere (v. Ofidi), forse per una popolare credenza che i serpi abbiano acutissima vista. Quando per˛ voglia ritenersi puramente il succo estratto da alcune piante, ? particolarmente dallo pterocarpus draco 3 dal calamus draco. decametro festino macolare endecasillabo complotto uranometria pretermettere svesciare scapigliare colica maschietto mozzo quadrumane criptogamo rispetto ma mandra incoercibile merarca eretismo perturbare fede passamano rilievo c rassegnare castrametazione veemente trapiantare bonciarella mediano remo taradore rifocillare calibografia frenesia prudente sommuovere ossidiana falta cubicolo aerostato fallibile prominente moia perma contrattempo svampare casciaia vanello stoico diavolo lulla Pagina generata il 31/10/20