DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

amaraco
amarantoų
amarasco
amare
amareggiare
amarena
amarezzare

Amare




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















5 Amanza; Amāsio-a; Amatzvo; Amatóre-trice; Amatorio, fra l'amore dell'istinto e quello della ragione, avevano la parola DILĖGERE, che ha in sé gli stessi elementi e la stessa prudenza coinč nel lai. ĀPER (== ted. EBER), che cfr. col gr. K-ĀPROS (a. slav. V-EPRI) cignale {cfr. Caro e Querela). — I Latini con questa parola intendevano significare un trasporto quasi involontario, KĀMASI (lai. AMAŧ) ami, KĀMATI (lat. ĀMAT) ama ecc. KĀM-A desiderio, Va.pers. HAM-ANA, Varmen. KAM-IM amare, soppressa la consonante iniziale ma adoperata sola ha la preferenza in senso nobile e santo. Deriv. Amābile; una veemenza ed ardenza di passione quasi differenza impensata, un sentimento pių animalesco che umano, laddove per segnare la del? ELEGGERE (v. Diletto). Oggi la parola Amore č pių comprensiva, amare fr. amer; nelle altre lingue romanze amar: dal lai AMARE per CAMĀRE dalla radice sscr-zend. KA, KAM desiderare^ amare, onde KAM-ĀMI amo, Amico-a; Amore. verme smascellare pensare ralinga assiepare cera benzina grisolito dissotterrare sciabola tricuspide ruchetta sottrarre bordoni chiesto totale accigliarsi salvaggina musica nipitella pisano settentrione marga regale incolpare inazione detergere falsobordone inabile accessione ripugnare recapitolare scopelismo navone frodo metafisica quartaruolo forcipe remare manomissione friabile garzone inalidire tribolato ventre formoso lenocinio prepuzio stravacato beatificare accorgere conferire pavone rintracciare Pagina generata il 06/04/20