DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

aristocrazia
aritmetica
aritmia
arlecchino
arlotto
arma
armadillo

Arlecchino





Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Atlante Storico
Il piů ricco sito storico italiano

La storia del mondo illustrata da centinaia di mappe, foto e commenti audio






















4 divenne assai famigliare nella casa del suo protettore, e indi questo sopran|nome sarebbe passato ai suoi successori. E soggiunge il Ménage di. avere arlecchino sp, — II Ménage narra che sotto il regno di Enrico III venne a Parigi una compagnia di commedianti italiani, fra i quali udito questa particolaritŕ da certo Sig. Guyet, che narrava di averla sentita raccontare da Arlecchino stesso nel secondo viaggio che fece in Francia, al cominciare del rogne di Luigi era un giovane molttE) svelto che e fr. arlequin; a. fě\ anche h arlequin. del Sig. De Harlay de Chauvalon, per cui i suoi compagni lo chiamarono HARLEQIIIN, traendo questo nome da quello Xin. IlGénin invece pensa che questo nome tragga dal demone Alienine 5 poi questa in senso figurato di Uomo pieno (connesso probabilmente alPa. fr. HELLEQUIN spettro, forma diminutiva ŕoěVa.a.ted. HELLE === mod. HŇLLE inferno, onde il dimin. oland. HELLEKEN, HELLEKĚN) citato anche da trasformato in personaggio ridicolo, come arguiscesi dagli scrittori francesi, che parlano del seguito grottesco dal vestito multicolore di questa maschera. — Alla corte di Francesco I vuoisi cosi appellassero CHARLES QUINT per metterlo in ridicolo : e rumoroso di hellequin, che deve essere PHIERLEKIN ricordato assai per tempo da Renard. — Cosi č detta una maschera dell'antica commedia italiana, la quale ha un vestito a scacchi di piů colori e rappresenta un servo bergamasco di lazzi e di attucci, e anche piů comunemente di Uomo instabile e versipelle, presa la similitudine Dante nel canto xxx dell'Inferno e che dalla leggenda popolare avrebbe finito col passare nella commedia semplice e faceto, pauroso e indocile. Si usa grama rivincita della sconfitta di Pavia. riardere pugno scorbutico alcorano minutiere binario paracleto metafora soldo tessello timido irrisoluto perturbare lampione orbacca succutaneo crimine afano albero curandaio sostanza infrazione segaligno figliastro caccia testo tabernacolo disgiungere seccia taccagnare tranquillizzare crogiare pedestre ringhiare apostasia disinteresse acciottolare lamantino stornello tabellione refluire sverza trabocchello verno pericarpio diodarro posteriore mole palio selenografia pus ridondare Pagina generata il 20/11/19