.

 DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

gallina
gallinaccio
gallinaceo
gallo
gallone
gallonzolo
galloria

Gallo





Onecoin

Il modo
più moderno
di perdere
i vostri soldi.

Attenzione

Non investite in Onecoin
È un modo quasi certo di rimetterci soldi.
Non è una crittovaluta, è un schema piramidale stile catena di Sant'Antonio.
Potete trovare ulteriori informazioni su onecoin

Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Atlante Storico
Il pi¨ ricco sito storico italiano

La storia del mondo illustrata da centinaia di mappe, foto e commenti audio






















7 ╗ val Esser bugiardissimo, perchÚ del resto deve staccarsi, dalla predetta radice GAR (v. Angiolo): e si Ŕ pure sospettato irland. gair, sscr. gir voce), ger-yˇ gan^lus) parallelo ali5 a. a. ted. ha no, mod. Sahn (got. hanan), che vale lo stesso e vuoisi che tragga da un supposto verbo * HANAN (== Zorˇ. canore, a.irl. can) cantare, ond'anche le voci henna, mod. Henne gallina, e huon, mod. Huhn pollo, (In francese dicesi coq===m^. cock, sscr, kukkutas, dalla rad. (Curtius). Altri lo riferisce alla rad. KAR, KAL risuonare, onde il sscr. kal-as sonoro, KIT che pur significa risuonare, gridare (v. Cocco e cfr. Cuculo). Uccello domestico maschio della specie delle galline, che canta forte e volentieri ź Esser pi¨ bugiardi di un gallo gallo prov. e a.fr. gai, jai; sp. e ^or. gallo: ==lat. &└LLUS per GARLUS dalla rad. indo-europea GAR === GAL gridare, ond'anche il sscr. gr-nÓti [per garnati] chiamare, il gr. ger-ys (===lit. gÓr-sas, a. slav. gla-s¨, parlo, gŔr-anos === cornov. gay SUL Vani, scand. kalla (zngl. Gracidare cali) chiamare (v. Chiamare). Il Poti invece accosta questa voce al gr. AGr-Gr╚L-LEiN annunziare, che gru, Pa. sZav. gý a -gol -iti parlare e le voci Garrire, Gracchiare, ohe possa essere il diminutivo di un supposto a└N'NUs(ondegÓnnulus, il gallo canta la notte senza distinzione di ora: e ma] 5 E qui i Vocabolari soggiungono, si regola chi vuoi conoscere siccome il gallo si dimostra baldanzoso, cosi fu detto per Essere Ŕ anche il Caix] che nel detto significato si ricongiunga alPa. a. ted. GEIL o GAIL (=== ang. sass. gÓi) lieto, baldo, GEIL╠ (medioev. gŔ il e) allegrezza, baldanza (v. Gala e Galloria) ovvero, seguendo il Korting, Gallo per Galloria, Baldanza, e si fecero frasi ź Avere un gran gallo ╗ === == sp. tenere mucho gallo, ź Fare il gallo s o simile Mostrare baldanza, Alzar la cresta, e nell'uso dicesi ź Gallo ╗ dal suo canto Fora del mattino. baldanzoso, chi Ŕ risentito e rispondiero. Per˛, senza escludere la influenza per relazione analogica della voce Gallo, Ŕ verosimile [del qual parere al lai. GALL└RI (in Varrone) tripudiare, saltare volteggiando a guisa de5 Galli 6 Salii sacerdoti di Cibele, soliti a fare sacre danze con incredibile velocitÓ in onore del Nume. Deriv. Gallare; GallÚtto; Gallina; Galloria Galli^ccio. assommare sagoma visiera circonlocuzione sgrammaticare omonimia ricambiare sbottonare distendere effigie fare tontina rotta libello si capo eucarestia suggestore riverire quadrupede rassegnare vivido saccente sanguigno manere stanotte clangore alcova arpese cafisso partigiana scollinare tetro temerario calcinare requisitoria ripa penisola indulto svicolare mestare sbaccellare prodese cielo frammisto pigmeo tabernacolo cortigiana en mollica romboide arvali calesse Pagina generata il 19/07/18