DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

amaraco
amarantoų
amarasco
amare
amareggiare
amarena
amarezzare

Amare




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















5 Amanza; Amāsio-a; Amatzvo; Amatóre-trice; Amatorio, fra l'amore dell'istinto e quello della ragione, avevano la parola DILĖGERE, che ha in sé gli stessi elementi e la stessa prudenza coinč nel lai. ĀPER (== ted. EBER), che cfr. col gr. K-ĀPROS (a. slav. V-EPRI) cignale {cfr. Caro e Querela). — I Latini con questa parola intendevano significare un trasporto quasi involontario, KĀMASI (lai. AMAŧ) ami, KĀMATI (lat. ĀMAT) ama ecc. KĀM-A desiderio, Va.pers. HAM-ANA, Varmen. KAM-IM amare, soppressa la consonante iniziale ma adoperata sola ha la preferenza in senso nobile e santo. Deriv. Amābile; una veemenza ed ardenza di passione quasi differenza impensata, un sentimento pių animalesco che umano, laddove per segnare la del? ELEGGERE (v. Diletto). Oggi la parola Amore č pių comprensiva, amare fr. amer; nelle altre lingue romanze amar: dal lai AMARE per CAMĀRE dalla radice sscr-zend. KA, KAM desiderare^ amare, onde KAM-ĀMI amo, Amico-a; Amore. incendere ammodare scriminatura ventitre ipsometria cannocchiale madreperla destare miocene ossizzacchera vettore salassare lacerare lupo pulpito matricaria ozono feditore mercadante gorgo compunto pappare piccino ditono pellicano nevroastenia organico scassare spoltiglia rivelare melodramma servire politipia ambito primitivo espresso mancinata attragellire miragio eterarchia impudico utriaca mazzaranga locusta settembre ammollare fantasma Pagina generata il 18/10/19