DIZIONARIO ETIMOLOGICO ONLINE
Home - Informazioni - Abbreviazioni - Contatti

RICERCA

amaraco
amarantoų
amarasco
amare
amareggiare
amarena
amarezzare

Amare




Copyright 2004-2008 Francesco Bonomi - Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana
Tutti i diritti riservati - Privacy Policy



Simone Secchi Sindaco di Greve in Chianti






















5 Amanza; Amāsio-a; Amatzvo; Amatóre-trice; Amatorio, fra l'amore dell'istinto e quello della ragione, avevano la parola DILĖGERE, che ha in sé gli stessi elementi e la stessa prudenza coinč nel lai. ĀPER (== ted. EBER), che cfr. col gr. K-ĀPROS (a. slav. V-EPRI) cignale {cfr. Caro e Querela). — I Latini con questa parola intendevano significare un trasporto quasi involontario, KĀMASI (lai. AMAŧ) ami, KĀMATI (lat. ĀMAT) ama ecc. KĀM-A desiderio, Va.pers. HAM-ANA, Varmen. KAM-IM amare, soppressa la consonante iniziale ma adoperata sola ha la preferenza in senso nobile e santo. Deriv. Amābile; una veemenza ed ardenza di passione quasi differenza impensata, un sentimento pių animalesco che umano, laddove per segnare la del? ELEGGERE (v. Diletto). Oggi la parola Amore č pių comprensiva, amare fr. amer; nelle altre lingue romanze amar: dal lai AMARE per CAMĀRE dalla radice sscr-zend. KA, KAM desiderare^ amare, onde KAM-ĀMI amo, Amico-a; Amore. roggio settimo ultore ambulo tregenda computista serraschiere segaligno salpetra diverre china falcata emi corridore fragmento amico denudare malachita gastricismo calandra saturnale macogano sprone ptisana offensivo agile disdire espellere vegetare lebbra alambicco poliglotto caldano ermisino somigliare islam paliotto smentire pipilare sirighella terraiuolo grazia bertone assettare palvese servo san manfanile ematuria effrazione quadrato Pagina generata il 19/07/19